Visto su:
CoinWireICOBenchCoinCodex
Scrivi una Recensione
Scrivi una Recensione
Nothing Found
Contiene contenuti promozionali
TradersBest.com / Migliori strategie di trading

Migliori strategie di trading: quali sono e come utilizzarle

Non si può pensare di ottenere profitti dai propri investimenti se non si conoscono le migliori strategie di trading da attuare nel breve, medio e lungo termine. Difatti, aprire e chiudere posizioni senza la giusta logica può essere estremamente rischioso, e per quanto si possano ottenere profitti è facile commettere errori e perdere gran parte del capitale.

Per aiutarti con le tue prossime mosse e per farti comprendere come si possono anticipare i mercati, in questa guida ti spiegheremo come fare swing trading, come usare strategie forex e quali sono le strategie più gettonate dai trader esperti.

Scopri di più

Trading strategie: cosa sono e come funzionano

Le strategie di trading possono essere varie, e ognuna di esse ha un obiettivo specifico a seconda del profilo di rischio del trader, dell’arco temporale di riferimento e del tipo di mercato su cui si sta investendo.

Per esempio, su un mercato azionario è più facile attuare una strategia nel lungo termine, in quanto si tratta di un mondo meno volatile rispetto a quello delle criptovalute o del forex. In questi due ambiti, infatti, si possono anche attuare strategie nel brevissimo termine, sfruttando ad esempio la leva o le strategie di scalping, come vedremo più avanti.

In poche parole, una strategia consente al trader di agire con cautela e di aprire o chiudere le posizioni secondo determinate logiche che, negli anni, si sono rivelate efficaci. D’altronde, aprire e chiudere le posizioni solamente perché il prezzo sta salendo o sta scendendo non è consigliato, in quanto è facile farsi prendere dalle emozioni e perdere parte del proprio capitale.

Con una strategia, invece, si riesce a mantenere la calma anche in situazioni critiche, e si riesce ad allocare meglio il proprio capitale gestendo in modo efficace il rischio.

Quali sono le migliori strategie di trading?

Come già anticipato, esistono svariate strategie di trading a seconda del tipo di trader e dell’arco temporale entro il quale si vuole investire.

In questo senso, le strategie si dividono in:

  •       strategie di trading intraday, ovvero nel brevissimo termine;
  •       strategie di trading nel breve termine, quindi attuate nel giro di qualche giorno o mese;
  •       strategie nel medio termine, riferite solitamente a qualche mese o comunque entro 1 anno;
  •       strategie di lungo termine, che possono superare anche i 5 o i 10 anni.

Tutto, quindi, dipende dalla capacità del trader e dalla possibilità di seguire attivamente i mercati. Un trader che può dedicare solamente 30 minuti o 1 ora al giorno, molto probabilmente non farà trading intraday, in quanto non avrebbe il tempo materiale per studiare il mercato, aprire e chiudere le posizioni ottenendo un profitto.

Vediamo quindi quali sono le migliori strategie di trading tenendo conto dell’arco temporale di riferimento.

Strategie di trading nel breve termine

1. Scalping

Una delle strategie di trading più gettonate per il brevissimo termine è sicuramente lo scalping, ovvero un tipo di operatività che permette di effettuare operazioni speculative da chiudere nel giro di qualche minuto. Nello specifico, lo scalping viene utilizzato nelle strategie forex e nei mercati crypto, anche se è più diffuso nel primo caso.

Difatti, il forex trading tramite broker online è un mercato molto volatile ma che, a differenza delle criptovalute, non compie movimenti troppo importanti in termini di percentuali. In sintesi, se una criptovaluta può muoversi anche del +50% o -50% nel giro di un giorno, le oscillazioni nel forex sono nell’ordine dello 0,5%-2%.

Di conseguenza, il trader ha la possibilità di aprire e chiudere posizioni in modo repentino usando la leva, così da incrementare la propria posizione ma non rischiare di perdere l’intero capitale grazie all’oscillazione ridotta rispetto alle crypto.

Per esempio, se operiamo nella coppia EUR/USD che ha un valore di 1$, possiamo aprire una posizione long o short con leva X10 e, nel momento in cui il valore sale o scende, anche dello 0,5%, avremo ottenuto un 5% di profitto.

Chiaramente, se le nostre previsioni sono sbagliate, genereremo una perdita del -5%. Ecco perché prima di operare andrebbero effettuate le dovute analisi e impostati i sia take profit che stop loss.

2. Strategie di trading intraday

Le strategie di trading intraday, come suggerisce il nome, consistono nell’apertura e chiusura di un’operazione nell’arco di una giornata. Ciò significa che il trader deve seguire attivamente i mercati dalla loro apertura fino alla chiusura.

In questo modo è possibile cogliere il momento migliore per aprire e chiudere la posizione. Questo tipo di strategia è usato solitamente nel mercato delle azioni, in quanto mercati come quello crypto sono aperti 24 ore su 24, quindi non ci sono fasi di pump o dump causati dall’apertura o chiusura del mercato.

Con le azioni, invece, può capitare che durante le fasi di apertura o chiusura ci siano movimenti importanti, in quanto molti trader iniziano ad entrare o uscire dalle loro posizioni.

Ovviamente, se la posizione è favorevole, si può decidere di chiuderla in un secondo momento, magari il giorno successivo. In questo senso, vanno sempre tenute d’occhio le eventuali commissioni overnight ed episodi di slippage, una variazione improvvisa di prezzo che non consente di vendere al prezzo desiderato.

Per imparare come fare day trading con eToro o con altri broker ti basterà analizzare tutti gli strumenti presenti sulle piattaforme e operare su un asset non troppo volatile ma non troppo statico, possibilmente con un conto  demo.

3. Swing trading

Tra le strategie di breve termine, lo swing trading è sicuramente quella più complessa ma anche quella con il maggior potenziale di profitto. In poche parole, si prende in considerazione una previsione nel medio termine, ad esempio nell’arco temporale di 6 o 12 mesi.

Durante questi mesi, però, la posizione non rimane invariata, ma viene aperta e chiusa più volte a seconda degli andamenti di mercato. In questo modo si riesce ad ottenere profitto mentre si aspetta di arrivare all’obiettivo desiderato.

Se, per esempio, prevediamo che l’azione Tesla possa arrivare a 1000$ fra 1 anno, durante quell’anno possiamo operare nel range entro i 1000$ in modo da ottenere il maggior profitto possibile.

Ciò consente anche di minimizzare il rischio, in quanto è possibile che l’obiettivo non venga mai raggiunto, ma avremo comunque ottenuto un profitto.

Strategie di trading nel medio-lungo termine

1. Ricerca e speculazione sul trend

La ricerca di un trend di mercato è di fondamentale importanza per un trader, che può individuare un asset fortemente in trend e con un elevato potenziale di crescita. I trend sono spesso di breve termine, quindi può essere difficile riuscire a cavalcare la trendline in quel preciso momento.

Tuttavia, è possibile applicare la strategia del trend following con un’ottica di medio termine, in quanto è possibile che una “moda” o un determinato asset possano riscuotere un grande successo per diverse settimane o mesi.

Un esempio sono state le opportunità di trading con crypto, che durante il loro boom hanno registrato fortissime impennate di prezzo per poi stabilizzarsi. Chiaramente, la ricerca sfrenata di un trend può rivelarsi una lama a doppio taglio, in quanto si rischia di focalizzarsi solamente su determinati asset perdendo di vista occasioni importanti.

Inoltre, bisogna sottolineare che è meglio evitare di entrare in un trend quando è già ampiamente diffuso, in quanto potrebbe trattarsi di una moda passeggera che sparisce da un momento all’altro, causando ingenti perdite di denaro.

2. Piano di accumulo (PAC)

Il PAC, o Piano di Accumulo, è una strategia nel lungo termine a basso rischio che permette di mediare il prezzo di acquisto di un asset, consentendo al trader di abbassare il suo prezzo d’entrata e ottenere un profitto maggiore una volta chiusa la posizione.

In poche parole, l’investitore decide di investire una somma ricorrente di denaro in un asset, ad esempio acquistato 50 euro al mese di Bitcoin. In questo modo, con un investimento quasi irrisorio rispetto alle proprie entrate mensili, è possibile creare un vero e proprio capitale nel tempo, mediando il prezzo e allineandosi con gli andamenti di mercato – come ad esempio in vista dell’Halving di Bitcoin.

L’unico neo di questa strategia è che bisogna scegliere l’asset giusto. Sarebbe inutile creare un piano di accumulo dedicato ad un asset il cui prezzo scende in continuazione, in quanto si perderebbero solamente dei soldi.

Strategie forex trading

Le strategie di trading sono applicabili generalmente in tutti i mercati. Tuttavia, esistono strategie particolari che possono essere applicate in alcuni mercati specifici in quanto funzionano meglio a seconda della volatilità degli asset.

In questa sezione vedremo le migliori strategie di forex trading, come il Momentum e lo studio di Fibonacci.

1. Momentum

Tra le migliori strategie di trading nel mercato del forex c’è sicuramente il Momentum. In poche parole, l’attuazione di questa strategia consiste nell’analisi dei movimenti di mercato comprendenti sia i Pullback che i breakout, quindi sia i movimenti al ribasso che al rialzo.

Questi vengono analizzati tramite indicatori importanti come l’RSI (Relative Strength Index), il MACD e la MM su diversi archi temporali, in modo da trarre le proprie conclusioni in vista di una previsione.

Incrociando le informazioni ottenute è possibile individuare un momento di entrata o uscita favorevole. Trattandosi di operazioni da effettuare nell’immediato e che talvolta richiedono più entrate e uscite, può essere utile sfruttare un broker senza commissioni in modo da abbattere i costi.

2. Fibonacci

Il pattern di Fibonacci è probabilmente uno dei pattern più diffusi e conosciuti al mondo, un vero e proprio strumento finanziario per la previsione degli andamenti di prezzo di un asset.

La sequenza fu sviluppata da Leonardo Fibonacci nel XIII secolo, consiste in una serie di numeri che inizia con zero e uno. La serie è in costante aumento, e ogni numero è uguale alla somma dei due numeri precedenti.

La formula è la seguente: xn = xn-1 + xn-2.

Qui, xn è il termine numero “n”; xn-1 è il termine precedente (n-1); xn-2 è il termine che precede il precedente (n-2). Per esempio: 0 1 1 2 3 5 8 13 21 34 55 89 144 233  377  610 987.

Inoltre, è da precisare che:

  • se dividiamo un numero per il numero precedente, otteniamo come risultato 1,618;
  • se dividiamo un numero per il numero successivo otteniamo 0,618;
  • se dividiamo per un numero nelle due posizioni successive otteniamo 0,382.

Questi numeri sono stati usati in tantissimi ambiti, e nel trading vengono sfruttate delle sezioni di ritracciamento e estensione, ovvero:

  • ritracciamento: 0.236 – 0.382 – 0.500 – 0.618 – 0.764
  • estensione: 0 – 0.382 – 0.618 – 1- 1.382 – 1.618

Usando i livelli di ritracciamento possiamo individuare le aree in cui è possibile che si verifichi una perdita, mentre tramite le estensioni possiamo individuare le aree di potenziale profitto.

Chiaramente, Fibonacci è uno strumento complicato che va studiato a fondo, ma può portare ottimi risultati nel forex trading.

Conclusioni

Abbiamo visto in maniera dettagliata alcune delle migliori strategie di trading applicabili in vari mercati, da quello del forex a quello delle criptovalute e delle azioni. Ovviamente, ogni strategia ha i suoi pro e contro, e non è una formula magica che permette di ottenere profitti garantiti.

Tuttavia, rispetto all’investimento alla cieca ed alla semplice apertura e chiusura di posizioni longo o short, le strategie consentono di avere una migliore gestione del rischio e del capitale a disposizione tramite il money management, offrendo una percentuale di successo sicuramente più alta.

Domande frequenti sulle strategie di trading

Quali sono le migliori strategie per fare trading online?

Non c’è una strategia migliore di un’altra per fare trading online. Tuttavia, a seconda delle condizioni di mercato e dell’asset di riferimento alcune strategie possono risultare migliori. Ad esempio, scalping e swing trading sono ottime per il mondo cripto e forex, mentre un piano di accumulo può aiutare parecchio nel mondo azionario.

Dove posso fare pratica con le strategie di trading?

Se vuoi fare pratica per affinare le tue abilità da trader ti consigliamo di aprire un conto demo in un broker certificato e sicuro, così da poter operare in tutta tranquillità senza perdere il tuo denaro.

Le strategie di trading intraday convengono?

Fare trading intraday può essere molto conveniente nel momento in cui ci si aspettano determinati movimenti dai mercati. Tuttavia, se non si è preparati, può essere molto rischioso.

Migliori Siti CFD
ActivTrades
4.9/5
IG
4.9/5
FP-Markets
4.9/5
Skilling
4.9/5
Capital.com
4.8/5
Ricevi le ultime notizie e promozioni via email + il nostro eBook gratuito
Crypto-eBook-EN
Nessuno nasce Professionista del Trading. Iscriviti ora per ricevere il nostro eBook gratuito “Guida al trading di Criptovalute” (in Inglese) e ricevi la newsletter di TradersBest.com con le ultime notizie di trading, offerte e recensioni dei broker!

Con la registrazione, darai il consenso a TradersBest.com ad inviarti periodicamente newsletter con offerte interessanti via e-mail. Questo consenso può essere revocato in qualsiasi momento.
Ricevi le ultime notizie e promozioni via email + il nostro eBook gratuito
Nessuno nasce Professionista del Trading. Iscriviti ora per ricevere il nostro eBook gratuito “Guida al trading di Criptovalute” (in Inglese) e ricevi la newsletter di TradersBest.com con le ultime notizie di trading, offerte e recensioni dei broker!

Con la registrazione, darai il consenso a TradersBest.com ad inviarti periodicamente newsletter con offerte interessanti via e-mail. Questo consenso può essere revocato in qualsiasi momento.
Operare con prodotti finanziari comporta un elevato rischio per il tuo capitale, in particolare quando si tratta di prodotti con leva finanziaria come i CFD. I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita del capitale proprio a causa della leva finanziaria.
Tra il 74% e l’89% degli account di investitori al dettaglio perde denaro nel trading dei CFD.
È importante valutare se si comprende il funzionamento dei CFD e se si è disposti a correre l’alto rischio di perdere il proprio capitale.
Tutti i contenuti presenti sul sito hanno unicamente scopo educativo. Dato il carattere unico della situazione finanziaria di ciascun utente, i prodotti e i servizi recensiti potrebbero non essere adeguati alle esigenze di tutti i lettori. Non forniamo servizi di consulenza finanziaria, consigli di investimento o intermediazione, né raccomandiamo o consigliamo individualmente l’acquisto o la vendita di particolari azioni o titoli. Le informazioni relative alle performance di asset finanziari possono variare rispetto al momento della loro pubblicazione. Le prestazioni passate di titoli, azioni e criptovalute non sono indicative delle prestazioni future.

Questo sito utilizza Cloudflare e aderisce al Programma di Navigazione Sicura di Google. Abbiamo adattato le Linee Guida sulla Privacy di Google per garantire la massima sicurezza dei tuoi dati in ogni momento.
CloudflareSSL
×
Your Bonus Code:
The bonus offer was already opened in an additional window. If not, you can open it also by clicking the following link:
Vai all'Operatore