Visto su:
CoinWireICOBenchCoinCodex
Scrivi una Recensione
Scrivi una Recensione
Nothing Found
Contiene contenuti promozionali
TradersBest.com / Trading automatico eToro: differenze col trading tradizionale

Trading automatico eToro: differenze col trading tradizionale

Il trading automatico su eToro ha guadagnato ottime recensioni negli ultimi anni, soprattutto da parte dei principianti che possono accedere ad un metodo semplice e intuitivo per automatizzare le proprie strategie.

Tuttavia, diversi utenti pensano che un broker con trading automatico gratis possa offrire guadagni garantiti, ma non è affatto così. Difatti, quando si usano strumenti del genere, bisogna prendere in considerazione tutti i rischi del caso.

Scopri di più
Migliori Provider
ActivTrades
4.9/5
IG
IG
4.9/5
FP-Markets
4.9/5
Skilling
4.9/5
Capital.com
4.8/5
eToro
4.6/5
eToro CFD
Si applicano T&C, 18+
Vai a eToro
eToro Highlights
  • Strumenti avanzati per l’analisi tecnica e fondamentale
  • Tariffe competitive e trasparenti
  • Diversificazione intelligente con “CopyPortfolios”

È bene sapere che il Trading automatico tratta un modo di operare molto diverso rispetto al trading automatico tradizionale. In questa guida cercheremo di spiegarti in modo semplice e dettagliato quali sono le differenze nell’utilizzo di un broker come eToro e un sistema automatizzato classico.

Cominciamo!

Cos’è il trading automatico

Molto probabilmente hai già sentito parlare di trading automatico su eToro o altre piattaforme di scambio intermediate, o comunque tramite un software specifico come MT4. In poche parole, si tratta di una funzione speciale che permette al trader di automatizzare alcuni processi.

Nel caso di un broker come eToro, si possono letteralmente copiare le strategie di altri trader, aprendo e chiudendo le posizioni in tempo reale e modificando eventualmente parametri come Stop Loss e Take Profit.

Dall’altro lato, il trading automatico tradizionale funziona in modo un po’ diverso. In questi casi, il trader apre un software o una piattaforma specifica, imposta i parametri in autonomia e lascia che il programma operi al posto suo.

A primo impatto i metodi possono sembrare molto simili, ma ci sono diverse differenze da tenere in considerazione.

Come funziona il trading automatico tradizionale

Il trading automatico su MT4 o tramite bot per trading gratis è indicato per coloro che hanno già maturato una certa esperienza sul campo e vogliono automatizzare determinati processi massimizzando il margine di profitto ottenibile.

Come già anticipato, ci si può avvalere di software specifici o di piattaforme di trading automatico a seconda delle varie necessità. Il metodo più gettonato è, appunto, quello di accedere ad una piattaforma con bot inclusi o, comunque, con funzioni che consentano di impostare parametri personalizzati.

Ad esempio, con il trading automatico MT4 è possibile sfruttare tutta una serie di funzioni avanzate che permettono di configurare la frequenza di trading, i livelli di prezzo su cui operare e molto altro.

Come iniziare con le piattaforme di trading automatico

Trading automatico con software

Diversamente dal fare trading automatico su eToro, il trading automatico tradizionale richiede il download di un software, che può essere implementato nella nostra piattaforma di scambio. Come prima cosa, quindi, bisogna effettuare l’iscrizione, aprire un conto di trading e fare il login sulla piattaforma.

Dopodiché, bisogna scaricare il software di trading automatico, conosciuto anche come Expert Advisor (EA). Una volta scaricato, può essere configurato a seconda della propria strategia e lanciato sulla piattaforma per iniziare ad effettuare le operazioni.

Il software, ovviamente, effettua le operazioni soltanto al verificarsi dei parametri impostati. Tuttavia, può essere utile monitorarlo in maniera costante in quanto una flessione importante del mercato potrebbe causare ingenti perdite a seconda della strategia attuata.

In più, bisogna tenere presente che, nella maggior parte dei casi, un software di trading opera solamente con il computer acceso, quindi bisogna valutare sia i consumi elettrici sia l’usura interna del PC, che avrà comunque un gran carico di lavoro da effettuare.

Chiaramente, oltre all’abilità nel settare il tutto, bisogna avere anche tanta dedizione e pazienza per il monitoraggio del sistema, cosa che potrebbe risultare un po’ faticosa.

Trading automatico senza software

Avrai sicuramente intuito che per usare un software ci vuole una certa dimestichezza sia con i sistemi automatizzati sia con il mondo finanziario. Se sei alle prime armi, puoi usare un broker di trading automatico gratis come eToro o Binance, in cui è possibile trovare funzioni molto utili che consentono di operare senza scaricare alcun programma.

Per iniziare basta aprire un conto nel broker di tuo interesse e recarti nella funzione dedicata al trading automatico. Su eToro, per esempio, puoi accedere a Copy Trading, una sezione in cui sono disponibili diversi trader esperti con tanto di dati sulle loro performance aggiornati in tempo reale.

Da qui, puoi selezionare il tuo trader preferito e copiare in modo automatico tutte o solo alcune delle sue operazioni, senza dover tenere alcun dispositivo acceso. Non è un caso, quindi, che eToro abbia recensioni a 5 stelle grazie a questa funzione.

In alternativa, alcuni broker come AvaTrade includono funzioni di trading automatico su MT4, una piattaforma disponibile direttamente sul broker alla quale si possono aggiungere Expert Advisor a proprio piacimento.

Questo è un po’ simile al trading col software, ma le procedure sono sicuramente semplificate e più flessibili.

Vantaggi e svantaggi del trading automatico

Come avrai intuito, il trading automatico può avere un enorme potenziale se fatto nel modo giusto. D’altronde, la possibilità di effettuare operazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7, consente di cogliere tutte le opportunità di mercato anche quando non si è fisicamente disponibili o non si riesce ad aprire un trade per mancanza di tempo.

Tuttavia, bisogna anche guardare l’altro lato della medaglia, in quanto non sempre fare trading online in modo automatizzato è conveniente. In questa sezione vedremo brevemente quali sono i principali vantaggi e svantaggi di questo tipo di approccio.

Vantaggi

I vantaggi del trading automatico sono sicuramente legati all’assenza di stress e alla mancanza di necessità di effettuare operazioni manuali. Di conseguenza, anche un trader inesperto può usare un broker di trading automatico come eToro per evitare di comprare e vendere manualmente gli asset.

Con qualche click, infatti, si possono seguire trader già esperti nel campo e copiare in tempo reale ogni singola mossa. Inoltre, si ha un buon controllo del capitale in quanto si possono modificare manualmente le posizioni dopo che sono state aperte, impostando nuovi livelli di Stop Loss, Take Profit e proporzioni di investimento.

Esistono anche bot specifici e automatizzati per determinate operazioni, come quelli di ribilanciamento o per i Piani di Accumulo (PAC). In questo senso, le recensioni su Binance e altre piattaforme simili sono molto positive, poiché non è necessario ricordarsi quando comprare un determinato asset o di effettuare un intero ribilanciamento in modalità manuale.

Un ulteriore vantaggio del trading automatico è sicuramente legato all’operatività: d’altronde, sarebbe impossibile per un umano operare 24/7 ed effettuare più trade in contemporanea con estrema precisione.

Allo stesso tempo, non si è soggetti alle emozioni e allo stress che si vivono durante periodi di alta volatilità, rendendo l’esperienza di trading più sopportabile anche da parte di un inesperto.

Svantaggi e limiti

Come accennato, ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione quando facciamo trading automatico su eToro o altre piattaforme. Il primo elemento è rappresentato dal non poter gestire le operazioni in totale autonomia.

Questo perché il trader che stiamo copiando potrebbe aprire posizioni non indesiderate, che dovremmo poi andare a chiudere manualmente pagando commissioni o spread. Dall’altro lato, se usiamo un software, il sistema potrebbe aprire le posizioni secondo i parametri ma senza tenere conto degli andamenti di mercato o di news che potrebbero influenzare pesantemente i prezzi.

Se l’utente non ha il tempo materiale per mettere in pausa il bot, si potrebbe andare incontro a ingenti perdite. In più, se si opera tramite un software specifico che richiede il computer acceso, questo potrebbe non riuscire ad eseguire le operazioni in caso di caduta della connessione o in caso di spegnimento improvviso del dispositivo.

Tra l’altro, nel caso in cui l’utente non configuri correttamente il bot per mancanza di competenze o semplicemente per una svista, questo potrebbe essere lanciato generando perdite continue, soprattutto se viene lasciato acceso di notte o in momenti in cui non si può monitorare attivamente.

Un ulteriore limite è legato al fatto che, anche se si può operare senza stress, non si sviluppano le stesse competenze che si acquisirebbero operando in autonomia sul campo.

Domande frequenti sul trading automatico

Quali sono le migliori piattaforme di trading automatico?

Esistono tantissime piattaforme che includono sezioni di trading automatico, come eToro che offre il Copy Trading e Binance che dispone di alcuni bot specifici per il mondo crypto. Tra gli altri broker gettonati ci sono AvaTrade e FPMarkets.

Quali sono i principali software di trading automatico?

Esistono tantissimi software di trading automatico o Expert Advisor. Tuttavia, i migliori sono indubbiamente MetaTrader 4 e MetaTrader 5, entrambi disponibili anche su alcuni broker come AvaTrade.

Quanto costa fare trading automatico?

Il costo da sostenere per fare trading automatico dipende dall’approccio scelto. Molti broker consentono di accedere alle sezioni di Copy Trading o Trading Bot  in modo completamente gratuito, mentre il costo di un software indipendente può partire dai 25€ fino a superare facilmente i 1.000€, in base al tipo di abbonamento scelto.

Conclusioni

Abbiamo visto come il trading automatico e il trading tradizionale siano molto simili ma anche molto differenti tra loro. La vera differenza sta nell’approccio adottato: il trading automatico può avere senso nel momento in cui si conoscono almeno le dinamiche di mercato, o comunque nel caso in cui non si abbia il tempo materiale di aprire alcune posizioni.

Dall’altro lato, il trading tradizionale può richiedere una certa esperienza, ma aiuta comunque a sviluppare tantissime competenze tra cui il mindset. L’importante, in entrambi i casi, è capire che ci sono i nostri soldi a rischio, e che bisogna monitorare costantemente i mercati per evitare di generare perdite.

Migliori Siti CFD
ActivTrades
4.9/5
IG
4.9/5
FP-Markets
4.9/5
Skilling
4.9/5
Capital.com
4.8/5
Ricevi le ultime notizie e promozioni via email + il nostro eBook gratuito
Crypto-eBook-EN
Nessuno nasce Professionista del Trading. Iscriviti ora per ricevere il nostro eBook gratuito “Guida al trading di Criptovalute” (in Inglese) e ricevi la newsletter di TradersBest.com con le ultime notizie di trading, offerte e recensioni dei broker!

Con la registrazione, darai il consenso a TradersBest.com ad inviarti periodicamente newsletter con offerte interessanti via e-mail. Questo consenso può essere revocato in qualsiasi momento.
Ricevi le ultime notizie e promozioni via email + il nostro eBook gratuito
Nessuno nasce Professionista del Trading. Iscriviti ora per ricevere il nostro eBook gratuito “Guida al trading di Criptovalute” (in Inglese) e ricevi la newsletter di TradersBest.com con le ultime notizie di trading, offerte e recensioni dei broker!

Con la registrazione, darai il consenso a TradersBest.com ad inviarti periodicamente newsletter con offerte interessanti via e-mail. Questo consenso può essere revocato in qualsiasi momento.
Operare con prodotti finanziari comporta un elevato rischio per il tuo capitale, in particolare quando si tratta di prodotti con leva finanziaria come i CFD. I CFD sono strumenti complessi e presentano un elevato rischio di perdita del capitale proprio a causa della leva finanziaria.
Tra il 74% e l’89% degli account di investitori al dettaglio perde denaro nel trading dei CFD.
È importante valutare se si comprende il funzionamento dei CFD e se si è disposti a correre l’alto rischio di perdere il proprio capitale.
Tutti i contenuti presenti sul sito hanno unicamente scopo educativo. Dato il carattere unico della situazione finanziaria di ciascun utente, i prodotti e i servizi recensiti potrebbero non essere adeguati alle esigenze di tutti i lettori. Non forniamo servizi di consulenza finanziaria, consigli di investimento o intermediazione, né raccomandiamo o consigliamo individualmente l’acquisto o la vendita di particolari azioni o titoli. Le informazioni relative alle performance di asset finanziari possono variare rispetto al momento della loro pubblicazione. Le prestazioni passate di titoli, azioni e criptovalute non sono indicative delle prestazioni future.

Questo sito utilizza Cloudflare e aderisce al Programma di Navigazione Sicura di Google. Abbiamo adattato le Linee Guida sulla Privacy di Google per garantire la massima sicurezza dei tuoi dati in ogni momento.
CloudflareSSL
×
Your Bonus Code:
The bonus offer was already opened in an additional window. If not, you can open it also by clicking the following link:
Vai all'Operatore